martedì 28 dicembre 2010

Superenalotto: due «6» a Napoli

Vincono ognuno 35.947.847,21 euro. La titolare: «Chi ha vinto abita sicuramente nel quartiere»

MILANO - Il Supernenalotto fa il botto di Capodanno a Napoli. Nel capoluogo campano sono stati infatti realizzati due «6», che vincono ognuno 35.947.847,21 euro. I due 6 sono stati giocati nella tabaccheria Di Lorenzo in corso Vittorio Emanuele 477, in pieno centro. Non era mai successo: due diversi giocatori nella stessa ricevitoria a distanza di poche ore. La prima delle due schedine da 36 milioni è stata convalidata venerdì 24 dicembre, in mattinata. L'identica sestina è stata ripetuta dopo circa 120 giocate, circostanza che induce a pensare a due diversi giocatori. In nessuno dei due casi si tratterebbe però di un sistema, ma di una giocata secca.

RECORD - È durato non molto quindi, poco meno di due mesi, il jackpot del Superenalotto dopo la megavincita di 178 milioni realizzata lo scorso 30 ottobre però da un sistema con 70 quote. Come vincita individuale resta il record di 148 milioni: centrato a Bagnone (Lucca) a fine agosto 2009.

I titolari della tabaccheria mostra il Jackpot vinto da due '6' vinti con schedine diverse giocate nel loro esercizio commerciale (Ansa)
I titolari della tabaccheria mostra il Jackpot vinto da due '6' vinti con schedine diverse giocate nel loro esercizio commerciale (Ansa)
LA TITOLARE - «Chi ha vinto abita sicuramente nel quartiere, qui è una zona di passaggio e di solito la gente che gioca è sempre la solita, non vengono qui da altrove...». Nunzia Di Lorenzo è la titolare della tabaccheria al civico 477 di corso Vittorio Emanuele, a Napoli. A due passi da piazza Mazzini, crocevia che collega il centro con il quartiere collinare del Vomero. Qui stasera sono state realizzate due 6 da 36 milioni ciascuno al Superenalotto, una circostanza assolutamente insolita. La tabaccheria è chiusa, pero ora. «Ma è vero? Mi ha da poco telefonato la Sisal per comunicarmelo, ma ancora non sono sicura», chiede la titolare ancora incredula. Non sa chi ha vinto, «ma sicuramente - afferma - si tratta di persone che conosco, che vengono abitualmente nella tabaccheria. Anzi vi dico di più: chi non si farà più vedere sarà proprio lui il vincitore», scherza ma non troppo. La signora Di Lorenzo spiega che nella sua tabaccheria il Superenalotto non è tra i giochi più diffusi. «Puntano molto più sul lotto e sul 'gratta e vincì. Al Superenalotto prepariamo anche noi qualche sistema, ma al momento non so dire se sua stato un nostro sistema a realizzare il 6». Si aspetta un regalino anonimo? «Speriamo, certo abbiamo portato fortuna».

COMBINAZIONE - Questa la combinazione vincente: 4 - 39 - 62 - 67 - 69 - 78. Jolly: 65 Superstar: 5. Nell'odierna estrazione sono stati premiati anche 16 vincite con il 5, per 34.352,05 euro l'una, e 3 vincite con il 4 Stella, che si aggiudicano 38.275 euro l'una. Il jackpot per il prossimo concorso parte da 9.700.000 euro. La Campania consolida così (secondo l'Agicos) la sua posizione di regione più fortunata in assoluto. Con le due vincite di lunedì sera salgono infatti a 17 i «6» vinti in Campania, che rimane così la regione con il numero maggiore di vincite di prima categoria.

VINCITE DIVISE - Si tratta del terzo 6 caduto da inizio anno, che dà al 2010 un primato unico: tutte le vincite di prima categoria centrate finora sono state divise tra più giocatori. La prima in ordine di tempo, lo scorso 9 febbraio, fu spartita tra un giocatore di Parma e uno di Pistoia, che si portarono a casa 69,5 milioni a testa. A fine ottobre è stata la volta dei 178 milioni di euro suddivisi tra ben 70 giocatori, grazie a un sistema acquistato dalla bacheca dei sistemi di Sisal, mentre questa sera due schedine convalidate a Napoli si portano a casa 35,9 milioni ciascuna. Da inizio anno soltanto i 6 hanno dispensato vincite per 389 milioni di euro.

con corriere.it

Nessun commento:

Related Posts with Thumbnails

Blogger Widget from Evri